Categorie
en.pngEN

Home>Notizie>Industry News

Cosa significa "puro malto".

2022-07-22

Single malt, vatted, single malt - alcune definizioni

 

Whisky single malt è un whisky fatto interamente di malto, da un'unica fonte (distilleria). Non proviene necessariamente da un "unico" lotto di produzione, e nemmeno dalla stessa annata. Si può indicare l'età più giovane. Ad esempio, Macallan, Laphroaig, ecc...

 

Il whisky di malto Cask è un whisky fatto interamente di malto, solitamente una miscela di whisky di diverse fonti (distillerie). Non è necessariamente la stessa annata. Si può dire l'età più giovane. Viene spesso indicato anche semplicemente come "whisky di malto". Esempio. Poit Dhubh, Il Bennachie.

 

Il whisky single malt è un whisky fatto interamente di malto. Non c'è alcun segno di origine, quindi potrebbe essere un whisky single malt o un whisky di malto botte e di solito si trova in entrambi. Non deve essere necessariamente la stessa annata. Si può notare l'età più giovane. Ad esempio, Glenfiddich, Poit Dhubh e The Bennachie sono tutti single malt (come tutti i single malt o fermentati). Puro non significa che non ci sia caramello in essi.


 whisky di malto in botte


Si noti che Glenfiddich, sebbene certamente un single malt (proveniente da una distilleria), è etichettato come "puro malto". Ci sono anche altri esempi di single malt etichettati in questo modo. Apparentemente, in passato, era più comune etichettare i single malt come pure malt, forse perché la parola "puro" aveva anche qualche immagine di essere naturale, genuino, non filtrato, ecc. nella mente dei consumatori, mentre la parola "single "potrebbe non avere tante associazioni positive. Sfortunatamente, questo è ormai abbastanza comune a causa della possibilità di etichettare i malti fermentati come "puri". Il Bennachie, ad esempio (prima che l'azienda cessasse l'attività), a un certo punto ha cambiato l'etichetta di quel whisky da "Vatted Malt" a "Pure Malt". Fortunatamente, si può tranquillamente presumere che la quota di mercato di Vatted Malt sia quasi trascurabile rispetto alle miscele o ai single malt prodotti in serie come Glenfiddich o Glen Grant. Inoltre, ora ci sono denominatori che non sono molto chiaramente definiti ma sono usati in modo più o meno coerente.

 

Un single malt, single cask, è un whisky imbottigliato solo da una singola botte. Ad esempio, la maggior parte degli imbottigliamenti IB (Blackadder, Cooper's Choice, ecc.).

 

Malto vintage, un whisky della stessa annata. Ma forse da una botte o da un lotto di produzione diverso. Per esempio. Malto Islay vintage, Finlaggan. tutti gli imbottigliamenti single cask sono anche malti vintage (anche se non è specificato l'anno), ma viceversa.

 

Forza della botte. Mentre nel mondo IB questo è solitamente associato a whisky "dritti" imbottigliati direttamente dalla botte, non dobbiamo dimenticare che l'industria imbottiglia grandi lotti adattati a una specifica gradazione (es. Glenfarclas 105), il che significa che non proviene dal botte.


 forza della botte


Queste sono le definizioni di questi termini, e di solito le definizioni di questi termini. Tuttavia, alcuni imbottigliatori usano "pulito" e "botte" in modo intercambiabile, e occasionalmente viene usato "pulito" invece di "singolo". Attenzione.

 

La mia opinione su questo

 

Di tanto in tanto ricevo questa domanda sui whisky single malt e tendo a rispondere direttamente. Ma mi sono imbattuto in un thread vecchio di dieci anni su Yahoo con la stessa query seguita da un sacco di risposte, la maggior parte delle quali fuori tema. Quindi ecco una risposta aperta.

 

Il termine "single malt" è stato usato per tutto il ventesimo secolo come sinonimo di "single malt", a significare che la bottiglia conteneva whisky di malto puro al 100% proveniente dalla stessa distilleria. Ed era anche usato per riferirsi a un whisky "a botte singola".

 

Tuttavia, a volte viene utilizzato "Single Malt" al posto di "Cask Malt", che implica una miscela di whisky di diverse distillerie, ma è comunque costituito interamente da whisky single malt. Più recentemente, nell'odierna industria del whisky standardizzata, il termine "whisky cask force" è stato sostituito da "malto miscelato" in veste ufficiale.

 

Ad esempio, l'etichetta "Dewar's Pure Malt Whisky" dell'inizio del XX secolo avrebbe incluso vari whisky single malt di diverse distillerie a forza di botte.


 whisky di grano


Tuttavia, poiché i whisky commerciali single cask e cask force (senza acquavite di cereali) non erano comuni dopo la prima guerra mondiale, il termine "puro malto" si riferiva quasi sempre a quello che oggi chiameremmo "single malt", una bottiglia di whisky di malto prodotto interamente dalla stessa distilleria, ma forse una miscela di varie botti.

 

Il termine "single malt" è stato utilizzato di tanto in tanto dal 19° secolo, ma è stato solo negli anni '1980 che è diventato popolare. Fino a quel momento, "single malt" è rimasto il termine generico in Scozia, mentre "single malt" e "whole malt" erano usati molto meno frequentemente e si vedevano più spesso sulle etichette di esportazione negli Stati Uniti.

 

Sospetto che sia stata la United Distillers (ora Diageo) a iniziare a usare il termine in modo coerente, principalmente per i whisky esportati all'estero.

 

Esempi di questo includono Auchentoshen nei primi anni '1970, che diceva Pure Malt, e l'etichetta della distilleria nel 1977, che diceva Single Lowland Malt. Nello stesso anno, un altro marchio Diageo, Mortlach, aveva un'etichetta sulle sue bottiglie che diceva Highland Malt Whisky, e poco prima cambiò la sua etichetta in Single Malt Scotch Whisky.

 

Ma in realtà, tutti questi termini sono relativamente nuovi.

 

Per la maggior parte del secolo, se il marchio su una bottiglia di whisky single malt era un rivenditore regionale che lo imbottigliava personalmente, allora probabilmente diceva All Malt, Pure Malt o Single Malt. Ma qualsiasi cosa assomigli all'imbottigliamento di una distilleria ufficiale direbbe semplicemente Scotch Malt Whisky.

 

A volte è incluso il nome della regione. Ecco alcuni esempi.

 

Dalla metà degli anni '1950 in poi, le etichette di Macallan presentavano "Single Highland Malt Whisky".

 

Un Ardbeg del 1890 dice: "Fine Old Islay Whisky: puro malto appositamente selezionato e completamente maturato".


 puro malto


Nel frattempo, un Laphroaig dello stesso periodo dice semplicemente "Islay Malt Scotch Whisky". Ma il Laphroaig esportato spesso in seguito aggiunse "non miscelato" al titolo, forse a causa della propensione per il whisky scozzese miscelato da spedire negli Stati Uniti.

 

Una bottiglia di Springbank del 1960 dice: "Stile Cambeltown Scotch whisky di malto, fatto al 100% da puro malto".

 

Entrambi Wm. Cadenhead Ltd. e Gordon e McPhail hanno usato il termine "single malt" sui loro single cask malt imbottigliati in modo indipendente fino agli anni '1980.

 

Tuttavia, tendevano a usare la stessa lingua della distilleria originaria. Così, l'imbottigliamento Cadenhead del 1978 di Glenlossie-Glenlivet parla di whisky single malt, mentre lo Springbank single cask imbottigliato da Cadenhead nello stesso periodo parla solo di whisky scozzese di malto Campbeltown.

 

Sembra che più le distillerie tradizionali che non sono sotto l'egida di Diageo, più si prendono il tempo per iniziare a utilizzare il "single malt" sulle loro etichette.

 

E questa è la parola di un uomo per questo...


 malto vintage


Whisky single malt e cosa significa ()

* La creazione di "blended malt" come nome ufficiale aveva quasi certamente lo scopo di confondere una miscela di single malt nella mente dei consumatori con il "blended whisky", che può contenere fino al 90% di acquavite di cereali ed essere ancora indicato come " Scotch" se distillato in Scozia. I blended whisky, che di solito contengono il 40% di whisky single malt mescolato con il 60% di whisky di cereali, sono molto più economici da produrre e hanno anche un sapore molto peggiore.

 

Se volete saperne di più su whisky single malt, puoi fare clic sulle parole in grassetto.

 

Edizione: Rubick L.


Precedente: Nessuna

Avanti: Distilleria di brandy

RITORNO